Microsoft - Criteri di Eleggibilità e Linee Guida

Microsoft offre alle organizzazioni non profit, alle associazioni senza scopo di lucro, alle organizzazioni religiose e alle biblioteche in tutta Italia un’ampia gamma di prodotti. Tramite TechSoup le organizzazioni possono accedere ai Programmi Microsoft per il Non Profit: il Microsoft Software Donation Program e il Microsoft Software Discount Program.

I Programmi Microsoft per il Non Profit sono indirizzati a tutte le organizzazioni Non Profit iscritte ad un registro pubblico riconosciuto che svolgono la loro missione a beneficio delle comunità locale.

ELEGGIBILITA' E RESTRIZIONI DEL PROGRAMMA DI DONAZIONE SOFTWARE MICROSOFT

 

Quantità 

  • Le organizzazioni possono ricevere un massimale di software Microsoft in donazione che si rinnova ogni due anni. Il ciclo di donazione di due anni di un’organizzazione inizia con la sua prima richiesta di donazione. Dopo due anni inizia un nuovo ciclo, con nuove quantità disponibili.
  • Durante il ciclo di donazione di due anni, un’organizzazione può richiedere
    • Fino a 50 prodotti desktop o su licenza (come una CAL).
    • Fino a 25 prodotti server che utilizzano il sistema di licenze core-based.
    • Fino a 5 prodotti server che non utilizzano il sistema di licenze core-based.

 

Budget

  • Possono accedere ai prodotti offerti in questo programma le organizzazioni con budget operative annuale di qualsiasi dimensione.

CHI PUO' ACCEDERE AL PROGRAMMA DI DONAZIONE MICROSOFT

Programma riservato alle organizzazioni Non Profit e alle biblioteche pubbliche:

  • I prodotti Microsoft in donazione sono riservati a tutte le organizzazioni Non Profit iscritte ad un registro pubblico riconosciuto che svolgono la loro missione a beneficio delle comunità locale, e alle biblioteche pubbliche registrate all'Anagrafe Biblioteche Italiane.
  • Le biblioteche pubbliche possono richiedere prodotti Microsoft attraverso questo programma solo laddove tali prodotti siano usati su computer ad accesso pubblico o per computer che sono direttamente utilizzati per gestire o i computer accessibili al pubblico o il programma di accesso pubblico alla biblioteca. Le Biblioteche devono svolgere il loro servizio pubblico senza applicare tariffe agli utenti (escluse le spese accessorie come, ad esempio, le spese di stampa).
  • Microsoft si riserva il diritto di accettare o negare la richiesta di donazione di un’organizzazione in qualsiasi momento e per qualsiasi ragione.  

 

Tipologie delle organizzazioni eleggibili:

Il Programma di donazione Microsoft è al servizio delle organizzazioni non profit riconosciute come enti caritatevoli che operano senza fini di lucro e a vantaggio della comunità locale per scopi che includono, in via esemplificativa ma non esaustiva:

 

  • Sostegno a persone in condizioni di povertà
  • Promozione dell'istruzione
  • Miglioramento delle condizioni sociali
  • Protezione del patrimonio culturale
  • Protezione e ripristino dell'ambiente
  • Promozione dei diritti umani
  • Sviluppo della società civile
  • qualsiasi altro scopo che Microsoft ritenga di utilità per l'intera comunità. 

tipi di organizzazione che hanno diritto a partecipare al Programma di donazione Microsoft includono, a titolo esemplificativo ma non esaustivo:

  • Associazioni e fondazioni organizzate come Associazioni di promozione sociale, di volontariato o Cooperative sociali, purchè registrate come Organizzazione non lucrativa di utilità sociale o “ONLUS” 
  • Organizzazioni non governative ONG: organizzazioni, associazioni o gruppi di cittadini volontari, organizzati a livello locale, nazionale o internazionale e creati senza partecipazione o rappresentanza di alcun governo. Il loro scopo è principalmente umanitario o cooperativo. L'idoneità è limitata alle sedi italiane.
  • Servizi sanitari e attività correlate indipendenti e non posseduti e gestiti da organizzazioni idonee per i programmi Microsoft per enti pubblici, istituti scolastici e sanità:
    • Cliniche sanitarie di comunità, ovvero strutture ambulatoriali e cliniche gratuite fondate da una comunità (non ospedali o enti pubblici) che forniscono servizi medici di base a titolo gratuito o in base al reddito e si rivolgono ai residenti della comunità in condizioni economiche disagiate o indigenti.  Tali cliniche possono includere anche associazioni sanitarie volontarie o cliniche che impiegano solo personale medico volontario (altri addetti non medici possono essere pagati);
    • Centri di salute comportamentale che forniscono servizi di salute mentale, per tossicodipendenze, ritardo mentale/disabilità di sviluppo e altri servizi psicosociali alla comunità;
    • Centri per la salute della donna, organizzazioni sanitarie indipendenti il cui obiettivo principale è la prestazione di cure per patologie o disturbi medici che interessano particolarmente le donne per la loro fisiologia o fisiologia riproduttiva, comprese le malattie che colpiscono esclusivamente o principalmente le donne;
    • Hospice non profit indipendenti che forniscono cure palliative atte ad alleviare la sofferenza dei malati terminali, somministrando terapie del dolore e di altri sintomi e sostegno psicologico e spirituale, un sistema di supporto alle famiglie dei pazienti e cure e sostegno ai familiari dopo un decesso; i servizi possono includere farmaci, apparecchiature medicali e assistenza 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, di tipo domiciliare, in day hospital o in ricovero presso un'apposita struttura residenziale;
    • Servizi di soccorso ed emergenza per cure e trasporto di emergenza pre-ricovero, operazioni di ricerca e soccorso di emergenza, nonché servizi di preparazione e intervento per calamità, inclusa la fornitura di formazione preventiva;
    • Supporto dei pazienti e delle loro famiglie che forniscono servizi di supporto ai pazienti e alle loro famiglie, incluse attività socio-ricreative per persone convalescenti a seguito di intervento chirurgico o grave malattia;
    • Banche del sangue;
  • Associazioni commerciali e professionali con status di enti caritatevoli operanti senza finalità di lucro e con attività a favore dei non associati;
  • Organizzazioni sportive amatoriali: club, squadre o gruppi sportivi amatoriali, come le leghe calcistiche giovanili;
  • Fondazioni private che concedono sovvenzioni e che ricevono la maggioranza del patrimonio o delle entrate da un privato, da una famiglia o da un'azienda. La fondazione deve essere configurata come persona giuridica a se stante e avere lo status di ente caritatevole. Sono incluse le fondazioni private per la concessione di sovvenzioni, le fondazioni private indipendenti e le fondazioni a gestione privata;
  • Musei
  • Organizzazioni religiose e di culto.

NON SONO AMMESSE A PARTECIPARE AL PROGRAMMA DI DONAZIONE MICROSOFT:

  • Organizzazioni o agenzie governative
  • Oeganizzazioni Non Profit non riconosciute come enti caritatevoli nel paese di appartenenza (ad eccezione delle biblioteche pubbliche)
  • Scuole, istituti superiori e università: questi istituti scolastici possono partecipare ai programmi multilicenza Microsoft per istituti di istruzione e non sono ammessi ai programmi Microsoft per organizzazioni non profit, ivi comprese le scuole senza fini di lucro.  Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web Microsoft Volume Licensing;
  • Organizzazioni sanitarie, inclusi
    • Ospedali: organizzazioni sanitarie che dispongono di un organo amministrativo, di personale medico e professionale organizzato e di strutture di ricovero e che forniscono servizi medici, infermieristici e affini a pazienti malati o feriti, 24 ore al giorno, 7 giorni su 7;
    • Reti e piani di assistenza sanitaria: sistemi di fornitura a integrazione verticale di proprietà dell'ospedale, sistemi IDS (Integrated Delivery System) e reti di assistenza sanitaria gestite, tra cui HMO (Health Maintenance Organization), organizzazioni POS (Point of Service), PPO (Preferred Provider Organization) e altre reti specialistiche;
    • Organizzazioni sanitarie ambulatoriali: organizzazioni di assistenza sanitaria non profit indipendenti, tra cui centri di assistenza sanitaria pubblica, cliniche mediche/odontoiatriche, centri di prevenzione, cliniche militari, servizi mobili e centri di salute nei luoghi di lavoro;
    • Organizzazione di assistenza infermieristica/residenza assistita: organizzazioni che offrono residenza assistita in strutture residenziali di comunità che forniscono o coordinano servizi alla persona, con supervisione e assistenza 24 ore su 24 (pianificata e non) e servizi correlati alla salute. Sono incluse, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, le seguenti tipologie di organizzazioni:  pensionati per anziani con assistenza, case di riposo, strutture di residenza assistita, strutture di assistenza infermieristica, strutture di assistenza infermieristica specializzata e case di cura per lungodegenti;
    • Assistenza domiciliare: organizzazioni che forniscono cure sanitarie a domicilio; 
    • Organizzazioni che svolgono attività di ricerca scientifica
    • Fanno eccezione organizzazioni Non Profit indipendenti che hanno le seguenti mission: Cliniche sanitarie di comunità, ovvero strutture ambulatoriali e cliniche gratuite fondate da una comunità (non ospedali o enti pubblici) che forniscono servizi medici di base a titolo gratuito o in base al reddito e si rivolgono ai residenti della comunità in condizioni economiche disagiate o indigenti; Centri di salute comportamentale che forniscono servizi di salute mentale, per tossicodipendenze, ritardo mentale/disabilità di sviluppo e altri servizi psicosociali alla comunità; Centri per la salute della donna; Hospice; Servizi di soccorso ed emergenza; Banche del sangue o di organi.
  • Associazioni commerciali e professionali
  • Organizzazioni per la sponsorizzazione di eventi, convegni, mostre o spettacoli
  • Organizzazioni per l’organizzazione di eventi di fundraising come cene di beneficienza.
  • Organizzazioni politiche, sindacali e confraternite
  • Centri di riparazione di computer che installeranno il software donato su computer rimessi a nuovo, da distribuire o donare ad associazioni non profit o istituti scolastici. Visitare il Registered Refurbisher Program;
  • Biblioteche private, incluse le biblioteche scolastiche, biblioteche specializzate e all’interno di agenzie governative.
  • Privati

 

Termini del servizio

Le organizzazioni che richiedono prodotti Microsoft devono sottoscrivere i termini del servizio previsti.

 

Modifiche

Microsoft si riserva il diritto di allargare o modificare le presenti linee guida sull’eleggibilità in qualsiasi momento senza preventiva notifica.

Policy anti-discriminazione

Per partecipare a questo programma, le organizzaizoni devono dichiarare i seguenti principi, che certificano la loro conformità alla policy anti-discriminazione Microsoft corporate citizenship nonprofit giving:

  • La mia organizzazione non adotta una policy o una mission che prevede discriminazione nell'assunzione, retribuzione, accesso alla formazione o servizi, promozione, licenziamento e/o pensionamento in base a: razza, colore, sesso, origine nazionale, religione, età, disabilità, identità o espressione di genere, stato civile, gravidanza, orientamento sessuale, appartenenza politica, sindacale - se non consentito dalla legge

oppure

  • La mia organizzazione è un ente religioso, e qualsiasi pratica discriminatoria è esente dai principi sanciti dalla legge, altrimenti applicabili.

 

FAQ

Per ulteriori informazioni sulle risorse di Microsoft per il non profit e l’eleggibilità al programma di donazione, consulta la sezione Microsoft FAQ

Distribuzione del prodotto

  • I prodotti compresi in questo programma saranno distribuiti solo alle organizzazioni e alle biblioteche eleggibili, non agli individui.
  • Le organizzazioni che ricevono i prodotti non possono trasferire o rivendere i prodotti Microsoft.
  • I prodotti Microsoft non possono essere installati su computers che devono essere ceduti o venduti ad altre organizzazioni o individui, anche se all’interno di un programma di beneficienza.