25.06.2020

I consigli di lettura degli ospiti dei nostri #SmartCoffee

Written on: 
June 25, 2020
Written by: 
TechSoup

 

Ecco la lista dei libri consigliati dagli ospiti dei nostri live streaming da marzo a giugno 2020 

Era sabato 14 marzo e nasceva, in maniera molto informale e davvero come una chiacchiera da salotto, il formato simpatico e fresco degli #SmartCoffee - live streaming quotidiani con super ospiti con cui dialogare su diversi temi del Terzo Settore, della tecnologia e del digitale. 

Siamo a 51 dirette e altrettanti ospiti che ci hanno regalato il loro tempo e le loro esperienze, perle preziose di cui ci sentiamo custodi e che abbiamo avuto l'onore di condividere con una affiatata community che nel tempo è cresciuta e sempre più stretta. 

Ad ogni ospite, a conclusione di ogni diretta, abbiamo chiesto un consiglio di lettura: un buon libro, una lettura salutare da cui lasciarsi colpire ed ispirare. 

E così, in vista anche delle prossime letture da ombrellone di questa particolare estate 2020, vi lasciamo qui i titoli suggeriti dai nostri speaker.  

Se volete, raccontateci come vanno le vostre letture taggandoci sui nostri canali sociale con l'hashtag #libreriasmartcoffee - saremo contenti di ripostarvi!

 

Buona lettura e buon estate a tutti! 

 

Titolo >> Consigliato da 

“Grammatica della fantasia” di G. Rodari e "Fantasia" di B. Munari >> Paola e Marianna, Altisensi s.r.l.

"La dittatura dei dati" di B. Kaiser >> Simona Torre, Fond. Italiana Accenture

"La banalità del male " di H. Arendt >> Matteo Flora, influencer

“Diario” di E. Hillesum >> Elisabetta Soglio, Corriere Buone Notizie

“Giving Done Right: Effective Philanthropy and Making Every Dollar Count” di P. Buchanan >> Carola Carazzone, Assifero

“Ossi di seppia” di E. Montale >> Paolo Venturi, Aiccon

"Con gli occhi di Sara" di D. Faraone >> Andrea Bonsignori, Piccolo Cottolengo

“I carnefici italiani” di S. L. Sullam “Mentire con le statistiche” di D. Huff >> Alberto Almagioni, Emergency

“Il banchiere galantuomo” di A. P. Giannini >> Francesco Cassese, Miror Consulting

“The politics of blame avoidance” di R. K. Weaver >> Mario Calderini, PoliMI

“Leadership emotiva” e “Piccolo manuale di intelligenza emotiva” di D. Goleman, “Essentialism” di G. McKeown e  

“Managing Transitions” di W. Bridges,  “Start with why” di S. Sinek >> Raffaella Villa, The Human Side of Business

“Holacracy” di B. J. Robertson >> Sibilla Ricciardi, In2Law

“Mr Vertigo” di P. Hauster >> Pierluigi Mazzuca, TechSoup

“A thousand ships” di N. Haynes >> Sofia Maroudia, Fondazione Snam

"Il lupo e il filosofo" di Rowlands  e “La penisola che non c’è” di Pagnoncelli >> Andrea Fagnoni di Ipsos Italia

"La storia infinita" M. Ende >> Vincenzo Linarello, Gruppo Cooperativo GOEL

“21 lezioni per il XI secolo” di Harari, “Good Economics in Hard Times” di Banerjee e Duflo e

“Il valore di tutto” di M. Mazzucato >> Carlo Mannoni, Fondazione di Sardegna

"Io speriamo che me la cavo" di M. D'Orta, “Si può Fare” di M. Yunus e "Laudato Sii" di Papa Francesco >> Gilberto Marras, ConfCooperative Sardegna

“La signora del martedì” di M. Carlotto, “De rerum Natura” di Lucrezio e “Don Camillo e Peppone” di G. Guareschi >> Andrea Trisoglio, Fondazione Cariplo

“La caffettiera del masochista” di D. Norman >> Luca Enei, Fondazione Asphi Onlus

"Fare i manager rimanendo brave persone" di G. Morici >> Francesco Reale, Fondazione Adecco

"Ti disegno che ti amo" di C. De Bernardi >> Lucio Moderato, Fondazione Sacra Famiglia

“Foglie d’erba” di W.Whitman >> Federico Mento, Ashoka Italia

“Lo stato innovatore” di M. Mazzucato >> Nicola Cabria, Human Foundation

“Palaces for the people” di E. Klinenberg >> Marco Zappalorto, Nesta Italia

“Futuri possibili” di V. Pellegrino >> Ivana Pais, Università Cattolica del Sacro Cuore

"Diario clandestino" di G. Guareschi >> Roger Bergonzoli, Fondazione S. Rita da Cascia 

"I nostri antenati, trilogia" di I. Calvino >> Fabio Salvatore, ImpactOn 

"Utopia sostenibile" di E. Giovannini >> Claudio Bertona, IGP Decaux

"La coda lunga" di C. Anderson >> Claudio Raimondi, Vodafone