Le bomboniere solidali dell’Associazione “Gli Amici de Il Piccolo Principe” di Ancona

amici del piccolo principe
<p><span>Grazie alle campagne effettuate con AdGrant, oggi compariamo sulla prima pagina di Google per la ricerca di bomboniere solidali, e in pochi mesi abbiamo registrato 123 mila accessi al sito di cui 120 mila provenienti dalle campagne su Google.</span></p>

 Nata nel 2000 da un gruppo di genitori e amici, questa piccola associazione di Ancona sostiene 15 ragazzi disabii e le loro famiglie con il progetto “Arianuova”, che offre ai ragazzi attività e laboratori, tra cui il laboratorio di terapia attraverso il lavoro “Io in azione”, pensato per i ragazzi disabili che hanno terminato il percorso di studi, e che, mettendo in gioco le loro abilità, possono sentirsi realizzati e fare cose belle insieme ad altri che li accompagnano.

Tra queste cose belle ci sono i prodotti artigianali ed enogastronomici realizzati proprio dai ragazzi sotto la guida dei loro educatori e da volontari: prodotti e bomboniere in ceramica, stampe su tessuto e, dal 2003, il vino Arianuova.

Negli anni le attività dell’associazione, inizialmente finanziate dalle famiglie dei ragazzi, sono cresciute, e con loro la necessità di reperire fondi: si è così iniziata un’attività di raccolta fondi su diversi fronti: donazioni liberali, 5x1000, e anche vendita dei prodotti che i ragazzi realizzano nel corso dei laboratori.

Da circa 3 anni l’associazione si è iscritta a TechSoup e accede al programma Google per il Non Profit, che offre gratuitamente alle organizzazioni i servizi e gli strumenti professionali di Google, tra cui Google AdWords attraverso il programma Google AdGrant. Le associazioni anche piccole come Gli Amici de Il Piccolo Principe possono così utilizzare Google gratuitamente per fare campagne di annunci e promuovere la loro attività e la raccolta fondi.

Dopo le prime campagne basate su parole chiave all’interno del più popolare motore di ricerca, l’associazione si è resa conto che gli annunci per  la vendita delle bomboniere solidali create dai ragazzi erano in assoluto i più efficaci: si tratta di oggetti concreti, che usano parole chiave semplici e molto ricercate, e sono inoltre un ottimo mezzo per portare sul sito dell’associazione persone lontane territorialmente e inizialmente interessate solo al prodotto, ma che possono facilmente scoprire una realtà inaspettata e conoscere meglio le attività dell’organizzazione.

Grazie alle campagne effettuate con AdGrant, l’associazione compare oggi sulla prima pagina di Google per la ricerca di bomboniere solidali, e in pochi mesi dall’inizio delle campagne ha registrato 123 mila accessi al sito di cui 120 mila provenienti dalle campagne su Google.

Concretamente, cosa ha portato questa pubblicità all’associazione?

Visibilità: la possibilità di farsi conoscere in tutta Italia (le richieste di bomboniere provengono oggi da tutte le regioni) e potenziare il brand a livello locale

Allargamento del network: l’associazione è stata contattata e collabora con organizzazioni o enti nuovi anche in altre regioni

Donazioni: nel 2016 sono stati raccolti 4000 euro in bomboniere da nuovi donatori, che hanno voluto poi mantenere i contatti con l’associazione per donazioni future, e 160 contatti in più di persone che, attraverso le bomboniere, hanno chiesto informazioni sulle attività con i ragazzi disabili

Nuove idee: nuovi prodotti da vendere, nuovi strumenti di comunicazione, organizzarsi come nuova presenza sul territorio

 

Stefano Piardi, Associazione Amici de Il Piccolo Principe Ancona